Crea sito

Petrarch’s Canzoniere

luglio 3, 2014

Letteratura

Petrarca per i lettori italiani e inglesi

Petrarca e Laura (free image from Google)F. Petrarca (1304-1374) fu autore di opere erudite, ascetiche e polemiche in Latino, e rinnovò con il suo Canzoniere la poesia Italiana. Francesco Petrarca nacque ad Arezzo da un esule di Firenze, Pietro Petracco, che poi egli seguì ad Avignone. Petrarca studiò Legge a Montpellier e a Bologna, ma in seguito si dedicò completamente agli studi letterari, curando in particolar modo lo studio dei classici latini, dei quali ricercò con passione i codici manoscritti. Ad Avignone probabilmente Petrarca conobbe Laura de Noves, moglie di Ugo de Sade, di cui si innamorò e alla quale egli dedicò il “Canzoniere”.

Petrarch  for Italian and English readers

Francesco Petrarca (1304-1374) was author of scholarly and ascetical works in Latin, and renewed with his Canzoniere Italian poetry. Petrarch was born in Arezzo the son of Pietro Petracco, exiled from Florence. Petrarch studied law at Montpellier and Bologna, but later devoted himself entirely to literary studies, especially based on the study of the Latin classics , of whom passionately he looked for manuscripts. Petrarch probably met Laura de Noves , the wife of Hugh de Sade, at Avignon, with whom he fell in love and to whom he dedicated the “Canzoniere”.

Nel 1341 Petrarca fu incoronato poeta a Roma. Egli fece molti viaggi attraverso l’Italia, soggiornando a Parma, Modena, Padova, Milano e Venezia. Petrarca morì in solitudine in una sua villetta ad Arquà, sui Colli Euganei ( la sua casa di Arquà è continua meta di visitatori, che desiderano vedere dove visse il grande poeta). Petrarca deve la sua fama al Canzoniere, scritto in Italiano, ma il poeta pensò sempre che sarebbe stato ricordato per le sue opere in Latino. Infatti, tranne il Canzoniere, tutta la produzione letteraria di Petrarca fu in Latino (Africa, Secretum, De remediis utriusque fortunae, Epistula ad Posteros, De viris illustribus, Familiares, Seniles). Per ironia della sorte, invece la sua fortuna nei secoli è essenzialmente dovuta all’unica opera che egli scrisse in Italiano: il “Canzoniere”, che egli considerò sempre un’opera “minore”, una sorta di “passatempo”.

Ma le vie della storia e del destino sono a volte molto strane …

In 1341 Petrarch was crowned poet laureate in Rome. He made many journeys through Italy, staying at Parma, Modena, Padua, Milan and Venice. Petrarch died in solitude in his small country house at Arquà, in the Euganean Hills (his small house in Arquà is a destination with a continuous stream of visitors, who want to see the place where the great Italian poet spent his working life ). Petrarch owes his fame to the Canzoniere, written in Italian, but the poet always thought he would be remembered for his works in Latin. In fact, except the Canzoniere, the whole literary production of Petrarch is in Latin (Africa, Secretum, De remediis utriusque fortunae, Epistula ad Posteros, De viris illustribus, Familiares and Seniles). Ironically, instead his fortune over the centuries is essentially due to the only work that he wrote in Italian: the “Canzoniere”, which he always described as minor work, a sort of “pastimes” (=nugae).

But the paths of fate sometimes can be very strange…

, ,